I falsi miti sul design di un logo

Raccontare l’azienda

Chiederesti alla copertina di un CD di cantarti una canzone? Un logo non è un mezzo di narrazione ma una forma di identificazione. Le nazioni hanno bandiere e le aziende hanno i loro loghi, ed hanno tutti un unico scopo, cioè identificare e differenziare i loro proprietari da tutti gli altri nella folla. Niente di più, niente di meno.

Raccontare un’azienda esclusivamente attraverso il logo non è corretto perché semplicemente non c’è abbastanza spazio per raccontare tutto ciò che c’è da raccontare.

Lasciare solo il simbolo

Il riconoscimento di un logo va allenato. Ripetere, ripetere, ripetere e ripetere è l’unico modo che esiste per allenare la memoria di una persona. Fare in modo che questo funzioni per i loghi, significa investire in pubblicità e promozione: i brand famosi non hanno super poteri, sono simboli che sono stati ripetuti talmente tante volte che risulta impossibile non associarli al nome dell’azienda.

Seguire la tendenza del tuo mercato

Ci sono settori fortemente legati a una certa iconografia, perché? La maggior parte delle case di moda ha loghi estremamente simili, caratteri eleganti, pochi simboli e W il bianco e nero, per non parlare delle agenzie immobiliari, la casetta è un must!

Ogni settore ha sicuramente alcune linee guide non scritte, ma perché essere sempre così monotoni senza creare elementi di rottura?

Il logo DEVE includere un simbolo

Alcuni loghi ben realizzati non hanno alcun simbolo eppure hanno comunque avuto un grande successo. Ciò non significa che un logo non debba avere un simbolo, ma significa che bisogna valutare quando il simbolo è funzionale o rappresentativo di qualcosa di importante per l’azienda e quando invece è solo un elemento di decoro superfluo.

Un logo è per sempre

Come qualsiasi altra cosa… I loghi invecchiano.

L’unica cosa che potrai fare è assicurarti che un logo non si basi su mode passeggere. Creare un logo senza tempo è alquanto complesso, se non impossibile: non esistono loghi su cui non sono mai stati fatti interventi di restyling.

Il logo eterno non esiste.

Deve piacere a tutti

La storia ci ha insegnato che esistono loghi considerati “brutti” che però tutti ricordano, infatti il logo deve seguire sicuramente alcuni principi base del design e soprattutto fare bene il suo lavoro. Se anche non piace a tutti, verifica che svolga il suo compito nel migliore dei modi e a quel punto il gioco è fatto.